Brendon Grimshaw, l’uomo che ha costruito con le proprie mani una vera riserva naturale per tartarughe marine in via d’estinzione. July 24 2014

La meravigliosa storia di Brendon Grimshaw, l'uomo originario dello Yorksire, nel Regno Unito ha acquistato una piccola isola nel cuore dell'Oceano indiano per 8.000 sterline trasformandola in una vera e propria riserva naturale per tartarughe marine in via d’estinzione. Moyenne, questo è il nome dell'isoletta che misura appena 0,089 Km2 nell'arcipelago delle Seychelles, al tempo del suo trasferimento c'erano solo 4 alberi. Brandon, da allora, ha trascorso tutti questi anni a ricreare un piccolo paradiso tropicale, reintroducendo la tartaruga gigante autoctona, piantando altri 16.000 alberi, costuendo 4,8 chilometri di sentieri natura e ricreando un meraviglioro micro-eco-sistema in miniatura. Verso la fine degli anni cinquanta Brendon Grimshaw, ex capo redattore di un famoso quotidiano africano, è arrivato alle Seychelles con il sogno e il desiderio di comprare un’isola. E' senza dubbio il sogno di molte persone, lui però lo ha fatto davvero. Nel 1962, dopo aver visto molte altre isolette, nel suo penultimo giorno di permanenza alle Seychelles, visita Moyenne un'isoletta abbandonata da oltre cinquant’anni. Fu amore a prima vista. " Sapevo che era il posto giusto per me dal momento in cui ho messo piede nell'isola", disse Grimshaw in un’intervista. Quello stesso giorno Brendon acquistò l'isola per ottomila sterline firmando l'accordo con i proprietari quattro minuti prima della mezzanotte. Andare a vivere lì sembrava una follia perché Moyenne era completamente invasa da una  vegetazione talmente fitta che le noci di cocco non avevano lo spazio per cadere. Brendon però non si fece scoraggiare dalle apparenze e si rimboccò le maniche per rendere la sua isola abitabile. Insieme ad un abitante delle Seychelles, Renè Lafortuna, creò come prima cosa un sentiero fra la vegetazione che gli consentisse di esplorare l’isola. Per creare il percorso principale ci impiegarono due anni. In seguito i due uomini piantarono palme, alberi di mango e papaia fino ad arrivare ad un totale di sedicimila alberi. Su Moyenne non c'erano uccelli e così Brendon ne portò alcuni da un'isola vicina che però scapparono subito via. Ne portò ancora e, dopo qualche altro tentativo di fuga, gli uccelli iniziarono ad accettare il cibo offerto loro da Brendon e si stabilirono sull’isola. Attualmente ce ne sono oltre duemila insieme a 120 tartarughe giganti originarie del luogo. Con il tempo sono arrivate anche acqua, elettricità e un cavo telefonico. Con anni di duro lavoro e di grandissimo amore per la Natura, Brendon ha reso Moyenne un piccolo paradiso tropicale tanto che pochi anni fa gli furono offerti cinquanta milioni dollari per venderla. Brendon rifiutò dicendo che non voleva che l'isola diventasse una meta di vacanza per milionari ma piuttosto un parco nazionale per tutti. Nel 2008 Moyenne è stata dichiarata Parco Nazionale nelle Seychelles, un importantissimo risultato raggiunto dopo anni di lotta per difenderla dalla privatizzazione. Brendon ha pubblicato la storia del suo rapporto con Moyenne nel libro " A Grain of Sand", un granello di sabbia, dal quale è poi stato tratto l'omonimo film - documentario A Grain of Sand. Alla domanda di un giornalista che gli chiese se si era mai sentito solo, rispose:" Si, solo una volta in vita mia. quando vivevo in un monolocale a Londra, ma non qui”. Brendon Grimshaw è vissuto felicemente sulla sua adorata isola Moyenne fino alla sua morte avvenuta il 3 Luglio 2012 all'età di 87 anni.Per suo volere è stata creata la Moyenne Island Foundation che avrà il compito di mantenere l'equilibrio dell'isola ed evitare che la sua eredità (che oggi vale circa 34 milioni di euro) sia preda di speculazione. Ecco il documentario "A Grain of Sand" che racconta la sua bellissima storia.

A Grain of Sand (2009) DOCUMENTARY from Wandering Eye on Vimeo.

Leggi anche: Su Ecoliving, lo shop dell'ecodesign, il design si fa sempre più green

I Depuratori CactusNext purificano l'aria dalle polveri sottili e abbattono i batteri 

SolarRoad, in Olanda la prima pista ciclabile al mondo che produce energia pulita.

In Olanda le ferrovie saranno alimentate solo con energia eolica.

Le strade di Rotterdam saranno realizzate in plastica riciclata.

Nel mare olandese iniziano i test di pulizia dalla plastica di The Ocean Cleanup di Boyan Slat

Carboon Engineering il muro che trasforma l'inquinamento in combustibile.