Interceptor ferma la plastica nei fiumi prima che raggiunga gli oceani January 21 2020

The Ocean Clean Up la fondazione creata da Boyan Slat ha sviluppato una nuova soluzione per ridurre l'inquinamento della plastica negli oceani. Con Interceptor, un'imbarcazione al 100% a energia solare, viene estratta la plastica dai fiumi prima che arrivi negli oceani. L'obiettivo è quello di intercettare la plastica nei 1000 fiumi più inquinanti in tutto il mondo, per ridurla dell'80% entro il 2025. L'interceptor è stato presentato al mondo il 26 ottobre del 2019 a Rotterdam nei Paesi Bassi da Boyan Slat. Avevamo già parlato in altri articoli di questo ragazzo prodigio, impegnato nella salvaguardia degli oceani fin dall'età di 18 anni. Infatti aveva già trovato una soluzione per ridurre la plastica direttamente negli oceani con altre tecnologie. Ora ha realizzato questa nuova tecnologia che può fermare la plastica prima che arrivi negli oceani, prevenendone l'inquinamento. Se a questo ragazzo venisse data la stessa visibilità che in questo periodo viene data a Greta Thunberg, probabilmente molte più persone potrebbero aiutare a finanziare questa iniziativa che può migliorare in modo molto concreto la vita di tutti. Chi volesse sostenere questa fondazione può trovare tutte le informazioni qui.

Leggi anche: Dal 2016 sarà possibile ripulire gli oceani grazie all'inventore ventenne Boyan Slat

Leggi anche: Nel mare olandese iniziano i test di pulizia dalla plastica di The Ocean Cleanup di Boyan Slat 

Leggi anche: Ripulire gli oceani è possibile grazie all'inventore diciannovenne Boyan Slat.