In Olanda tutti i treni sono alimentati solo da energia eolica February 01 2018

Dall'inizio del 2017, l'intera rete ferroviaria Olandese è alimentata esclusivamente con energia eolica. L'Olanda è stato il primo paese al mondo che è riuscito a raggiungere questo obiettivo, anticipando addirittura la fine dei tempi di realizzazione del progetto, che erano previsti per l'inizio del 2018(ne avevamo già parlato anche in un precedentemente articolo). I Groenetrein sono letteralmente "treni verdi" elettrici, che non producono emissioni di CO2 e che funzionano solo con l'energia eolica prodotta dalle oltre duemila turbine eoliche presenti nel paese. Oltre al grande risultato ecologico per l'ambiente, con la riduzione del 20% di produzione di CO2, c'è stata anche la riduzione del costo dei prezzi dei biglietti, a vantaggio di circa 1,2 milioni di passeggeri che ogni giorno usufruiscono dei servizi di trasporto ferroviario, sugli oltre 2900 chilometri di binari olandesi. La realizzazione di questo grande progetto nato nel 2014 è il risultato di un accordo tra Nederlandse Spoorwegen(Compagnia Ferroviaria Olandese) e la compagnia elettrica Eneco, la società olandese che si occupa dei rifornimenti energetici nazionali. In soli due anni la collaborazione tra il fornitore ed NS ha permesso al 100% dei treni ecologici olandesi di essere alimentati esclusivamente dalla sola energia eolica. Il tutto senza intaccare in nessun modo l’efficienza della rete di trasporto perché, secondo le stime dell’ente, con una sola ora di funzionamento, una pala eolica è in grado di garantire ad un treno circa 200 chilometri di autonomia. Quindi, grazie all’elettricità prodotta nei parchi eolici, la rete ferroviaria olandese potrà beneficiare di una fornitura di energia pari a 1,4 miliardi di wattora, sufficiente ad alimentare i treni ecologici del Paese con tutti i benefici in termini di qualità dell’aria, di consumi e di sfruttamento delle risorse. Il direttore generale di Eneco, Michel Kerkhof, ha commentato: "Siamo dentro una svolta epocale. I cittadini devono sapere che, muovendosi con il treno all’interno del paese, danno anche un contributo a migliorare l'ambiente ed a contrastare il processo di surriscaldamento climatico".

Ma questo non è certo l'unico esempio di investimento nel settore delle rinnovabili per i Paesi Bassi. Da tempo infatti sono numerosi i progetti sostenibili realizzati da questo paese con una forte "anima green". Ne abbiamo parlato precedentemente in altri articoli come ad esempio: Le strade di plastica riciclata realizzate a Rotterdam; SolaRoad, la prima pista ciclabile solare inaugurata a Krommenie; La Smog Free Tower, la torre ecologica in grado di aspirare l'aria inquinata della città, depurarla tramite ionizzazione, e rimetterla successivamente in circolo quasi totalmente pulita. Naturalmente gli Olandesi non si fermano qui, ed hanno già in cantiere nuovi progetti ecologici come la realizzazione del più grande impianto eolico off-shore del mondo, nel Mare del Nord. L'Olanda continua ad essere un bell'esempio da seguire anche per altri stati del mondo, sia per il sapiente utilizzo delle proprie risorse, sia per la particolare attenzione che pone all'innovazione tramite le energie rinnovabili, contribuendo così a rendere il nostro pianeta un mondo migliore.

di Emanuele Scuri

Leggi anche: Le strade di Rotterdam saranno realizzate in plastica riciclata.

Leggi anche: SolaRoad, in Olanda la prima pista ciclabile al mondo che produce energia pulita.

Leggi anche: Dall'Olanda la torre green che depura l'aria dallo smog delle città.

Leggi anche: Nel mare olandese iniziano i test di pulizia dalla plastica di The Ocean Cleanup di Boyan Slat

Leggi anche: In India i treni saranno alimentati con l'energia solare 

Leggi anche: Ecoliving, l'eshop dell'ecodesign, dove il design è sempre più green